Essere un atleta ti cambia per sempre!
Eh sì, essere un atleta ti cambia per sempre. Con la parola atleta oggi non voglio parlarvi di una persona che pratica attività fisica, ma di una persona che lo sport lo vive, lo suda, di una persona che con lo sport ride, piange, gioisce, soffre.

La vita da atleta ti impone ritmi incredibili e ti abitua, sin da bambino, a forti emozioni, grandi rinunce e responsabilità. Tutto ciò rimane nel tuo DNA e ti accompagna per tutta la vita. Se hai affrontato, per anni, allenamenti prima e dopo scuola, gare il weekend, saltato gite, giornate in spiaggia, serate, cerimonie e non solo hai avuto abitudini molto diverse dai tuoi coetanei. Se poi hai affrontato allenamenti in nazionale dove hai passato settimane tra dormire, mangiare e fare fatica hai ben compreso il fortissimo collegamento esistente tra mente e corpo e il loro ruolo di aiuto reciproco l’una a compensare l’altro e viceversa.

Chiaramente ogni sport ha le sue peculiarità, ma gli sport di prestazione richiedono estrema disciplina e sacrifici enormi che cambiano la tua esistenza per sempre.

Quando Il tuo percorso da agonista termina (perlomeno nello sport) l’ingresso nella vita “normale” è qualcosa di molto strano soprattutto perché ti rendi conto che nella realtà di tutti i giorni non sempre le cose vengono raggiunte con la fatica il sudore, ma, talvolta, tramite altri meccanismi sconosciuti da un atleta e questo ti destabilizza. Un’altra cosa che ti destabilizza sono i ritmi perché ti accorgi che i ritmi che hai tenuto per anni per gli altri sono impensabili. Quando finisci la tua carriera sportiva inizi una sorta di seconda vita fatta di adattamenti e di tentativi di comprensione di questo nuovo mondo.

Al di là di questi aspetti la cosa più bella è che, dopo esserti trovato per un po’ come un pesce fuor d’acqua, capisci che i valori e la mentalità che ti ha insegnato lo sport sono ineguagliabili e preziosissimi e che quel bagaglio, duramente appreso, ti da una forte spinta in più per affrontare ogni tipo di situazione. In quel momento comprendi anche che rifaresti ogni singolo sacrificio per ciò che ti ha lasciato.

Questo è lo sport: quello che vivi facendolo e quello che ti rimane lasciandolo.

Nicole Cirillo nel mondo dello sport:
Ieri atleta della Nazionale Italiana di Nuoto di Fondo (2009/2014) oggi Allenatrice di Nuoto FIN della Nazionale Italiana di Nuoto Sincronizzato e della squadra agonistica dell’Amatori Nuoto Savona dove è anche coordinatore della scuola nuoto e del personale. Istruttore di ginnastica posturale.